Cosa fare a Taranto

ITINERARI TRA STORIA, ARTE, NATURA E MARE

Benvenuti a Taranto, famosa per i suoi Due Mari e per le colonie di cetacei che abitano il suo Golfo.
Taranto è un territorio sorprendentemente ricco di risorse naturali, architettoniche e storiche, e offre proposte di attività interessanti tra cultura, mare, sport, visite nei sotterranei della città, musei, degustazioni di prodotti tipici e molto altro ancora!

Museo Nazionale Archeologico di Taranto

Prima fra tutte le tappe imperdibili a Taranto: il Museo Nazionale Archeologico di Taranto, chiamato con il suo acronimo MArTA.

ll Museo Nazionale Archeologico di Taranto è fra i più importanti d’Italia: si trova nell’ex Convento dei Frati Alcantarini, costruito a metà del XVIII secolo, e ospita i celebri Ori di Taranto, famosi in tutto il mondo.
Le attività del museo sono tante e innovative: accanto alla visita nei 6.000 mq e 20.000 anni di storia dalla preistoria al medioevo, passando dalla storia magnogreca e romana, il museo offre attività come i laboratori di artigianato digitale del suo Fab Lab, con stampanti e scanner 3D, macchine a taglio laser, kit di robotica e aula didattica per grandi e bambini.

Avvistamento dei delfini

Lo stemma cittadino ne celebra il legame: il delfino è il simbolo della città di Taranto, legato al mito della sua fondazione.

Grazie a Jonian Dolphin Conservation la presenza di questi mammiferi marini è non solo tutelata e monitorata, ma anche resa disponibile per turisti e tarantini.
A bordo del catamarano Taras si salpa per escursioni in mare che danno la possibilità di ammirare i delfini, e non solo, nel loro ambiente naturale, un’emozione che non ha nulla a che vedere con l’esperienza di un delfinario!

Taranto Sotterranea

Non è possibile andare via da Taranto senza concedersi un giro nella città sotterranea. Nel Borgo Antico è possibile visitare gli ipogei frutto dell’antica tendenza a ricavare abitazioni, luoghi di culto e ambienti produttivi scavando il banco calcarenitico. Sparse per la città ci sono però anche diverse necropoli: tra le più famose, la necropoli di via Marche, le tombe di via Umbria e di via Sardegna e la Tomba degli Atleti di via Francesco Crispi. Qui è possibile visitare le strutture, alcune straordinarie ed eccezionalmente conservate, di alcune tombe a camera e delle varie tipologie di sepolture: i resti ritrovati in queste zone hanno svelato rituali funerari interessantissimi e ci hanno consegnato corredi funerari ricchi e importanti, che sono invece conservati al Museo Archeologico Nazionale di Taranto.

Castello Aragonese

Uno dei grandi simboli di Taranto è il suo castello aragonese, chiamato anche Castel Sant’Angelo, una fortezza a pianta rettangolare, costruita nel 900 d.C. circa per difendersi dagli attacchi veneziani e siracusani, poi rimaneggiata a fine del 400 su ordine di Ferdinando D’Aragona.
Il castello è attualmente gestito dalla Marina Militare che offre anche visite guidate completamente gratuite. Particolarmente affascinanti sono le visite notturne.

Visita alla riserva naturale ‘’Palude La Vela’’

Sulle sponde del Mar Piccolo sorge la Riserva Naturale Palude La Vela, un ecosistema variegato di flora e fauna: in questa zona, tra canneti e pinete spontanee, è possibile avvistare un gran numero di animali tra cui cicogne, fenicotteri, falchi pescatori, tartarughe palustri e roditori.
L’area, una vera e propria oasi naturale per moltissime specie, è gestita dal WWF e offre al visitatore un’esperienza indimenticabile di contatto con la natura.

Taranto offre anche molte altre imperdibili esperienze, tra panorami mozzafiato, ristoranti sul mare e specialità culinarie. Visitarla è un’esperienza unica!

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Cookie Policy