Taranto, contrada Lupoli. Scavo del 1907

24 maggio 2021 24 maggio 2021

Si tratta senza dubbio di un reperto facente parte di un contesto funerario, del quale però mancano i dati di scavo. Il corredo presenta due lekythoi attiche a fondo bianco attribuite a due diversi ceramografi; oltre a quella che qui si presenta, ve ne era infatti un’altra (IG 4573) con due opliti (guerrieri di fanteria che indossano corazza, parastinchi, scudo ed elmo e armati di lancia e spada), uno dei quali si rivolge a sinistra, forse nell’atto di compiere un passo di danza pirrica alla presenza di un auleta (suonatore di flauto). La danza pirrica era eseguita indossando le armi e, accompagnata dalle musiche del flauto, simulava i gesti dell’attacco e della difesa in battaglia.

I due reperti sono molto probabilmente da considerarsi pertinenti alla stessa sfera simbolica e cultuale, quella della guerra mitica ed eroica. Fanno probabilmente parte del corredo di un unico individuo, anche se la scarsa documentazione non permette di affermarlo con certezza. È molto interessante notare come i vasi da porre nelle sepolture venissero spesso scelti con cura in base ai valori condivisi all’interno della comunità di appartenenza del defunto.

Questo sito web utilizza i cookie

Utilizziamo i cookie per personalizzare contenuti ed annunci, per fornire funzionalità dei social media e per analizzare il nostro traffico. Condividiamo inoltre informazioni sul modo in cui utilizza il nostro sito con i nostri partner che si occupano di analisi dei dati web, pubblicità e social media, i quali potrebbero combinarle con altre informazioni che ha fornito loro o che hanno raccolto dal suo utilizzo dei loro servizi. Acconsenta ai nostri cookie se continua ad utilizzare il nostro sito web. Cookie Policy